Festival Mixité: dalla Compagnia Dionisi un bando per una rassegna appena nata

Una compagnia tra le più seguite dal pubblico, che però ha interessato anche gran parte della critica, un gruppo di affiatate attrici ormai note soprattutto per il cavallo di battaglia Serate bastarde, opera mix di emozioni e generi teatrali, cabaret e teatro civile. Lavora a Milano Dionisi Compagnia Teatrale, guidata da Renata Ciaravino, con Serate bastarde ha girato in lungo e largo, noi le abbiamo incontrate all’ultimo Teatri di Vetro e poi a Kilowatt. Proprio dell’esperienza toscana, premiata agli ultimi Ubu, le artiste milanesi sembrano aver fatto tesoro importando parte di quel modello vincente

Nasce infatti il Festival Mixité che si svolgerà in uno spazio della provincia di Milano (ancora da concordare) dal 30 giugno al 3 luglio 2011. Per l’ occasione oltre agli spettacoli scelti dalla direzione del festival un gruppo di spettatori appassionati selezionerà, in una serie di incontri dedicati alla visione dei dvd inviati dalle compagnie partecipanti, gli altri spettacoli che andranno così a comporre il fitto programma dei quattro giorni.

Vi parliamo di questa nuova esperienza non solo perché come sempre vogliamo informarvi sulle più interessanti novità tra i bandi e le opportunità, ma anche perché, almeno sulla carta, questa sembra voler seguire una strada precisa anche a livello organizzativo. Il bando (in scadenza il 18 marzo) è rivolto a compagnie indipendenti che operano a livello nazionale, fuggendo perciò dalla cultura “federalista” che abbiamo trovato in altre iniziative del nord Italia e infatti la tematica è proprio relativa alla “differenza”. Sia teatralmente che produttivamente quanta differenza c’è tra le compagnie che operano nel sud della nostra penisola abbandonate al proprio destino se non in rare eccezioni e il ricco nord delle residenze? Eppure alcune di queste manifestazioni si chiudono a riccio piegandosi ai voleri di una politica che scambia il federalismo con l’egoismo, ecco questo nuovo Mixité invece sembra non avere orecchio per i cattivi maestri. Inoltre i gruppi selezionati non solo verranno ospitati (sapete bene che alcune volte neanche questo è assicurato), ma avranno anche un cachet “per l’acquisto dello spettacolo, stabilito dagli organizzatori a seconda del numero degli artisti coinvolti, delle spese di viaggio e delle esigenze tecniche utili alla rappresentazione” (dal bando).

Andrea Pocosgnich

scarica il bando

scarica la scheda di iscrizione

maggiori informazioni su: www.compagniadionisi.it

Vedi anche le altre opportunità per corsi, bandi e laboratori