Bando Lia Lapini 2011: al via le iscrizioni per il premio legato al Festival Voci di Fonte

una foto di Sonno di Vincenzo Schino, spettacolo vincitore del Lia Lapini 2010

10 aprile e 15 maggio, queste sono le scadenze da tenere a mente  per coloro che parteciperanno al premio Lia Lapini 2011. Il primo è infatti il termine ultimo per mandare i propri progetti e il secondo riguarda invece la data entro la quale verranno selezionati i lavori. Parliamo naturalmente del concorso arrivato alla quarta edizione e promosso da laLut-Centro di Ricerca e Produzione Teatrale e dal Comune di Siena, con il sostegno della Regione Toscana.

Bisogna specificare che tra i tanti premi teatrali quello dedicato alla memoria di Lia Lapini (1949-1999), critico teatrale e docente universitaria, ha come obiettivo la creazione. Il concorso è infatti dedicato a “scritture sceniche” inedite e rappresenta un’interessante opportunità per compagnie ed artisti non solo perché il progetto vincitore riceverà un contributo (fino a un massimo di 8000 euro) per trasformarsi in una produzione vera e propria, ma anche perché le 4 compagnie selezionate avranno la possibilità di mostrare 15 minuti del proprio lavoro all’interno del Festival Voci di Fonte 2011 che si svolgerà in Giugno a Siena.

Dal bando ecco le regole di partecipazione

-Il bando è rivolto ad artisti che abbiano compiuto almeno 18 anni. Possono partecipare gruppi o singoli artisti, tramite la proposta del regista/responsabile del progetto.
– Sono escluse le formazioni di teatro ragazzi e le compagnie amatoriali. Si selezionano progetti inediti, che non abbiano ricevuto altri premi alla data di presentazione della domanda.
– Il vincitore sarà tenuto a fronte del sostegno economico, a garantire una replica nell’ambito dell’edizione 2012 del Festival. – L’artista/compagnia dovrà prevedere la possibilità, per la versione finale e definitiva dello spettacolo, che esso sia allestito all’aperto.
– Successivamente alla data di presentazione della domanda è ammesso che il progetto sia presentato o realizzato in parte, sotto forma di studio.
– Fra la premiazione e la replica all’edizione successiva del Festival, vi potranno essere presentazioni di lavoro, studi ed eventualmente il debutto, purché al di fuori dalla Regione Toscana. Tale regola è in relazione alla possibilità che il progetto vincitore sia co-prodotto o sostenuto insieme ad altri soggetti che ne richiedano il debutto. In nessun caso il debutto potrà avvenire prima di tre mesi dalla data di premiazione, pena la revoca del sostegno economico.
– Le compagnie che intendono partecipare possono aver percepito per le proprie produzioni finanziamenti dallo Stato e/o Regioni per un limite annuo di Euro 20.000. La partecipazione al bando è gratuita.
– Il progetto vincitore dovrà recare in tutti i materiali la dicitura “Progetto vincitore Premio Lia Lapini 2011” e “co-prodotto da laLut/Festival Voci di Fonte”.

scarica il bando completo di allegati e compila il modulo online su www.vocidifonte.org

a cura di Andrea pocosgnich

Vedi anche le altre opportunità per corsi, bandi e laboratori