BIZARRA! SETTIMANA PUNTATA: Puerto Poyensa e le porte dell’inferno

Nella settima puntata Tramutola e Washington, compagni di prigionia, scoprono, a causa di un errore musicale, parte dell’orrendo crimine familiare perpetrato da Felicia (matrigna di Velita) anni addietro a Punta dell’Est.
Ti sembra di aver già visto tutto?
Mentre le nostre spregevoli donne morte di fame allestiscono i loro traffici (che consistono fondamentalmente nel creare una falsa tassa, resuscitare Velez con sistemi magici, rubare il fidanzato alla sorella o sequestrare due elefantini da un circo) il Male, il Male autentico, quello dai mille nomi, l’Angelo Caduto, fa la sua magica comparsa. Condotto dall’innocente mano di Candela, Satana con i suoi seguaci, giunge con un piano ben preciso. Non conosce bene la lingua, quindi si farà un po’ quel che si può. Il macabro piano – l’apertura degli inferi – ha bisogno di una chiave, quella di sempre: bisognerà corrompere l’anima più nobile! Chi potrà mai essere? Sì, la nostra eroina incinta, che dà alla luce simultaneamente Melody e Coral! Perché la storia non è altro che ripetere se stessa fino a morire di dolore.
Nel frattempo, Sebastián continua a subire l’umiliazione nel corpo e nell’anima, Genoveva si fa strada nella professione più vecchia del mondo e Huguito organizza il grande sciopero generale. Ma grande davvero. L’Argentina arderà tra fuoco e fiamme o si rialzerà in piedi.
Cercavi emozioni? Ecco Bizarra.

E non dimenticare le figurine! Ed il concorso che ti permetterà di partecipare alla decima puntata!
Hai visto com’è difficile accaparrarsi la 39? E la 113, non ti pare ideologicamante scorretta?
Figurine, magliette, calendari erotici, CD con la colonna sonora originale. Bizarra è un mondo intero, ed è alla tua portata: lasciati conquistare.

Puerto Poyensa e le porte dell’inferno, 30 novembre – 3 dicembre
Angelo Mai (Roma)

Vai al calendario delle puntate con le trame degli episodi

Vai alla recensione della prima puntata

Leggi anche l’articolo di presentazione