BIZARRA! SESTA PUNTATA: Ah, se il Corano fosse più chiaro!

Un’altra superpuntata, piena di sorprese, effetti speciali e lucine!
Candela deve nuovamente fuggire e nascondersi in uno strano convento; Washington viene arrestato per un crimine che non ha commesso; un antichissimo segreto palestinese viene sussurrato all’orecchio omosessuale di Dubian. Dipendenza e fanatismo non sono un buon cocktail, ma ancora peggiore fra le mani di Amelia Batin, la cameriera sciroccata di Candela, che diventa tossicodipendente e si mette alla caccia della droga palestinese. Franco trova lavoro, ma è molto peggio di prima. Encina, moglie di Franco, incinta e sensitiva, scopre un’orrenda profezia, ed in questa puntata ci sarà più sangue di quanto occhi innocenti possano sopportare.
Massoneria all’ora della siesta, coltivazione di carote sataniche, una suora inseguita da un pollo, Encarnacion trova un microfilm che cambierà la sua vita brasiliana.
Niente sarà lo stesso dopo la sesta puntata. Comunque, niente era lo stesso neanche prima. Vedere o perire, perché niente potrà spiegarti tanti avvenimenti se non i tuoi propri occhi.

sinossi cura dello Staff biZarro

Ah, se il Corano fosse più chiaro!, 23 – 26 novembre
Angelo Mai (Roma)

Vai al calendario delle puntate con le trame degli episodi

Vai alla recensione della prima puntata

Leggi anche l’articolo di presentazione