BIZARRA! TERZA PUNTATA: Il patacon

Nella terza puntata Cupido ha scagliato le sue frecce! Velita ama perdutamente il valoroso Sebastian, che ama la scomparsa Candela, che non ama nessuno, ma è amata anche da Julio Tramutola, che è a sua volta amato da Genoveva, che nemmeno lo conosce. Alberto Pierri Macao ama il denaro al di sopra di tutto e non vuole farsi sfuggire la formula del profumo Bizarre. Candela continua a nascondersi, lontana dal suo mondo, dalla sua cameriera afasica, dal suo cavallo Bruno, ma comincia ad integrarsi nella nuova comunità, cercando di rendersi utile e risolvere i problemi degli indigenti.
A causa di un orribile equivoco mattatoio-bordellistico e di un altrettanto orribile vino, Sebastian e Velita vivono un accadimento inaspettato, che li legherà per la vita. Un accadimento di carattere sessuale.
Di passaggio: la fredda e meticolosa organizzazione di un sequestro lampo (Alba e Wilma fingono di aver rapito Candela per poter chiedere un riscatto alla sua ricca famiglia, che se ne infischia, non fosse per la formula del profumo…), l’invenzione di un ticket provinciale per alleviare la fame dei poveri (il Patacon), la falsificazione di un servizio da tè della dinastia Ming nel Museo d’Arte Decorativa, numeri musicali (compare qui il Signore della Danza, ovvero la seconda vita dell’affarista senza scrupoli Alberto Perri Macao, padre di Sebastian), fandango e cha-cha-chá a bordo del Queen Anna, che nel mezzo dell’incubo Club-Med trasporta Agnetta (la cantante bionda degli ABBA), ora Encarnación, a riparare agli errori del passato.
Una terza puntata da lasciare senza fiato!

sinossi cura dello Staff biZarro

Il patacòn, 2-5 novembre
Angelo Mai (Roma)

Vai al calendario delle puntate con le trame degli episodi

Vai alla recensione della prima puntata

Leggi anche l’articolo di presentazione