Attraversamenti Multipli 2010: Margine Operativo alle prese con la 10° edizione tra teatro, danza, performance, comics e street art

nella foto Alessandro Pintus/Non Company

Chi l’ha detto che l’arte, soprattutto quella performativa, non ha la capacità e il diritto di appropriarsi di uno spazio urbano e per un attimo incrinare la solidità di una quotidianeità sempre più sottovuoto?

Da dieci anni ormai a Roma c’è un evento che ha tra i suoi propositi proprio quello di inniettare il gesto artistico contemporaneo nel tessuto urbano. Si chiama Attraversamenti multipli, ed è uno dei pochi che riesce a portare la sperimentazione delle arti performative in mezzo alla gente, tra le periferie. Zone come le fermate della metropolitana Anagnina, Monti Tiburtini e Piramide gli spazi indipendenti Esc e Angelo Mai diventeranno, da domani (21 ottobre), almeno per qualche attimo, terreno di scambio culturale e attraversamento di idee, e può essere un modo, una scossa per riattivare un sensibilità che sempre di più va contraendosi creando l’indifferenza di cui si nutrono barbari episodi come il recente omicidio dell’infermiera rumena, accaduto proprio ad Anagnina. E tutto ciò al tempo della crisi è possibile?

Viviamo in un momento di grande difficoltà per tutto il mondo della cultura e dell’ arte, e noi come molte realtà della scena contemporanea – dai festival alle compagnie, dai singoli artisti agli spazi teatrali e polivalenti – paghiamo un prezzo altissimo alla crisi delle politiche culturali e al cronico disinvestimento nell’arte.
Riuscire a costruire questa decima edizione di Attraversamenti Multipli nell’incertezza continua delle risorse, è stato un percorso a ostacoli…. ci vuole una grande ostinazione per continuare a produrre in un sistema culturale in agonia, per continuare a dialogare con un presente che ogni minuto ci scoppia in faccia …
…ma a noi piace essere ostinati…

Con queste parole Margine Operativo (ideatore e organizzatore dell’evento) risponde virtualmente alla nostra domanda e grazie alla sua ostinazione nei 7 giorni dell’evento troveremo artisti quali Alessandro Pintus / Non Company (Roma), Francesca Foscarini (Bassano del Grappa,Vi), Luisa Cortesi (Prato) per la danza; per il teatro invece ecco Garten (Milano), Isola Teatro (Roma), Teatro delle Apparizioni (Roma); per la performance Keramik Papier / Annika Pannito (Roma/Rotterdam), Margine Operativo; per la comics art Claudio Calia (Padova), Toni Bruno (Roma/Catania), ZeroCalcare (Roma) e poi la street art di Sten e Lex (Roma), video Riot Generation Video (Roma); le photo exhibition di Eleonora Calvelli, Simona Granati, Stefano Montesi, Giovanni M. Losavio, Marco Rapaccini, Susanna Franchetti (Roma) e in fine il dj set di Andrea Lai (Roma), Bonnot(Bergamo), Dj JolkiPalki (Roma) e Soundtherapy

21, 26, 29, 30 ottobre e 2, 6 e 7 novembre
Metro Piramide, Metro Tiburtina, Metro Anagnina, Esc atelier, Angelo Mai
Roma

a cura di Andrea Pocosgnich

programma completo su www.attraversamentimultipli.it