A Ladispoli la stagione 2010 – 2011 di Teatro contemporaneo “In Quel Posto”

Teatro delle condizioni avverse – Sangue dal naso – scuola diaz – genova 2001

Quattro o cinque anni fa andavo spesso a Ladispoli, non era sicuramente il teatro a portarmici con una frequenza plurisettimanale, ben più dolci motivi mi spingevano sulla mia vecchia Fiat Uno a gas a percorrere la via Aurelia. Raccordo, Aurelia, budello. Questa era la triplice intesa che segnava il mio cammino, uno di quei mix che non danno scampo, se il traffico non lo trovi nei primi due tratti di sicuro c’è il budello che ti aspetta, uno di quei posti insomma dove la locomotiva arriva di gran lunga prima dell’ automobile e il teatro si inserisce nel tessuto sociale con la medesima difficoltà. In questa cittadina sul mare famosa per la sabbia nera e la battuta di Verdone “Io domani Ladispoli”, ma al contempo meta archeologica con due necropoli etrusche e numerose ville romane, sta per cominciare la seconda stagione dello spazio multifunzionale In Quel Posto. Per il secondo anno infatti l’associazione Pixie con la collaborazione di BiberkOFF, Intorno al Falò e la direzione artistica di Emanuela Cocco ha progettato una rassegna di teatro contemporaneo con ben 14 appuntamenti, ogni venerdì da fine settembre a giugno.

Troveremo tra gli artisti che faranno parte di questo percorso, oltre a parte del blocco di Ubusettete (Kataklisma, Teatro Forsennato, OllivieroRavelli), Andrea Cosentino e Gaetano Ventriglia, entrambi protagonisti nella scorsa stagione del Teatro Argot con due tra i più interessanti debutti che abbiamo avuto nella capitale, Primi passi sulla luna (leggi la recensione) e Il premio Dostoevskij (leggi la recensione); e ancora Pier Paolo Palladino e Cristina Aubry con Al Pacino, Andrea Maurizi con Sangue dal naso, spettacolo sui tragici momenti alla scuola Diaz; Gabriele Linari sarà invece protagonista con Ho morto Petrolini, Elvira Frosini porterà in scena la sua ultima creazione fisica Ciao bella; Sangue palestinese è il titolo del lavoro di Dario Aggioli; alla regia di Francesca Guercio e all’ interpretazione di Francesca La Scala, Fabio M. Franceschelli affida il suo S’Ingnora; Marco Andreoli sarà il penultimo appuntamento con Roma-Liverpool; chiuderanno la rassegna Emanuela Cocco e Claudio Di Loreto in Con arido amore.

Visto il programma e il coraggio nel tentare la fatica di portare questi lembi di scena contemporanea in provincia, forse vale la pena rimettersi rimettersi in macchina verso la via Aurelia, oppure questa volta, per non sbagliare, prendere il treno.

Andrea Pocosgnich

dal 24 settembre 2010 al 10 giugno 2011
In Quel Posto (Via Vilnius – Ladispoli)

Vai al programma completo

MODIFICHE del 5 ottobre 2010: lo spettacolo Il premio Dostoevskij, con Silvia Garbuggino e Gaetano Ventriglia è stato cancellato.