EUROPE: 18, 19 e 20 giugno 2010 – Argot Off – (scheda spettacolo)

europe-1818-19-20 giugno 2010
Associazione Culturale D.A.N.A.D.
EUROPE
Di David Greig
Tradotto da Valentina Ruggeri (unica traduzione approvata dall’autore per l’Italia)
Con Valentina Ruggeri, Chiara Catalano, Enoch Marrella, Emiliano Passàro, Giacomo Rabbi,
Luca Romani
Regia Elisa Rocca
Musiche Domenico Turi – Scenografie Renato Della Poeta, Francesco Morgante
Disegno luci Cristiano Paliotto, Daniele Grillo – Costumi Dalila Cànnas.

La vicenda si svolge in un piccolo paese di confine chissà dove in Europa, in cui le decisioni di un potere centrale quanto mai lontano e sconosciuto si riverberano sulla fragile realtà locale. L’esito è quello di una grande riflessione sulle contraddizioni del nostro continente: il rapporto con il cambiamento tecnologico, la crisi economica, la conseguente disoccupazione, il confronto tra culture differenti con risultati molteplici ed inaspettati.

Torna al programma di Argot Off

Leggi l’articolo di presentazione

Comments
  • Matteo 19 giugno 2010 at 18:30

    Matteo ha votato…

    Attori bravissimi storia molto bella e interessante che riscontra problematiche attuali.

  • Marcello 22 giugno 2010 at 23:36

    Alcuni attori non credibili; lento in alcuni momenti.
    MA… un grande lavoro di preparazione. Attori in genearle bravi, messa in scena poetica ed in sintesi con un testo complesso. Complimenti!

    Marcello ha votato…

  • Paolo Ricci 24 giugno 2010 at 11:02

    Lo spettacolo nella sua fattispecie è di genere streleriano, con attori applicati nella recitazione e nei movimenti scenici per un complessivo lavoro a tutto tondo. La recitazione in alcuno momenti era stanca ma in altri ricercava un lavoro fisico che è di sicuro successo. Spendo informazioni di corridoio sono venuto a sapere che lo spettacolo è stato montato in tempo record di 10gg e che dopo il debutto al primo teatro (3gg al teatro dell’orologio e poi interruzione e ripresa altri 3 gg qui all’argot) ha ripreso nella settimana successiva con un interruzzione che certo non aiuta alla calibrazione dello spettacolo e degli attori.
    Tanto di cappello quindi per il risultato comunque ottenuto… viste le condizioni si meritano il massimo dei voti.
    Complimenti!

    Paolo ha votato…

  • Threaded commenting powered by interconnect/it code.