Copenaghen: al Teatro Eliseo il testo di Frayn con Orsini, Popolizio e Lojodice diretti da Mauro Avogadro

copenaghen-regia-di-mauro-avogadroUmberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice porteranno a Roma una delle produzioni più fortunate di Emilia Romagna Teatro, Copenaghen. Lo spettacolo, prodotto nel 1999 dal circuito emiliano, mette in scena un testo di Michael Frayn scritto nel ’98. Il drammaturgo britannico (oltre che giornalista, romanziere, autore televisivo per la BBC) sviluppa in questo testo le vicende storiche  e umane intorno alle figure di  Niels Bohr, celebre fisico teorico danese (ebreo d’origine) e  Werner Heisenberg suo allievo prediletto e autore per primo del Principio di Indeterminazione.

I due si incontrano nella capitale Danese occupata dalle forze naziste, è Heisenberg che va a fare visita al suo maestro ed è in casa sua che si svolgerà la disputa morale e scientifica. Al centro della discussione chiaramente ci sono le ricerche sugli ordigni nucleari. Ma qual’è il vero motivo che spinge il fisico tedesco a fare visita a colui che le ragioni storiche hanno trasformato in nemico? Cosa porta realmente lo scienziato a capo del progetto di sviluppo nucleare nazista nella lontana casa danese?

Di questo spettacolo, che debuttò ormai dieci anni fa con la regia di Mauro Avogadro e che replicherà al Teatro Eliseo di Roma dall’11 al 23 maggio, Franco Cordelli sul Corriere della Sera scrisse:“È raro che un cronista di cose teatrali si arrischi a tanto; è raro che dica, senza mezzi termini, andate a vedere questo spettacolo, andatelo a vedere tutti, in specie voi che non andate mai a teatro, voi che lo detestate, o credete di detestarlo. (…) Copenaghen è teatro di una semplicità disarmante e di una intensità espressiva senza pari.”

a cura di Andrea Pocosgnich

in scena
dall’11 al 23 maggio 2010
Teatro Eliseo [vai al programma 2009/2010 del Teatro Eliseo]
Roma

Copenaghen
di Michael Frayn
traduzione Filippo Ottoni, Maria Teresa Petruzzi
regia Mauro Avogadro
con Umberto Orsini, Massimo Popolizio, Giuliana Lojodice
scene Giacomo Andrico
costumi Gabriele Mayer
luci Giancarlo Salvatori
musiche Andrea Liberovici
direttore tecnico Robert John Resteghini
capo macchinista Siro Chiuchiu
amministrazione Daniela Cappellini
foto di scena Marco Caselli Nirmal
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione – CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia