Ricci / Forte con Macadamia Nut Brittle al Pim di Milano e poi al Piccolo Eliseo di Roma

Macadamia Nut-Brittle - ricci/forte - foto di Mauro Santucci Questo spettacolo ha debuttato, leggi la recensione

Se c’è un gruppo/compagnia/artista che riesce a mettere d’accordo pubblico e critica all’uscita dei propri spettacoli, collezionando recensioni positive e avendo allo stesso tempo nutrite folle di fan che lo segue, questo è sicuramente il duo Ricci/Forte.

I due, tra l’altro sceneggiatori di successo di parecchie serie tv, hanno letteralmente folgorato la scena italiana degli ultimi anni, proponendo un teatro violento, iperperformativo, che scuote, diverte e sciocca lo spettatore. Richiesto ormai nei festival di mezza Europa, il duo artistico, dopo ll lavoro su Pinter, Pinter’s Anatomy, che ha debuttato proprio all’interno della rassegna dedicata al premio nobel dal Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia a dicembre dello scorso anno e le repliche di Troia’s discount al Teatro i di Milano un mese dopo, ha iniziato a lavorare per la tournée di questo Macadamia Nut Brittle e allora ecco le date di Scandicci, Milano e Roma.

In Macadamia Nut Brittle, il titolo è il gusto di un gelato, tre adolescenti lottano tra la propria infanzia, le naturali pulsioni e l’ordine sociale a loro imposto. L’omaggio è al mondo di Dennis Cooper, ma significati e immagini si alternano sul palco con ritmi e rimandi pop senza mollare un attimo l’attenzione dello spettatore. L’appuntamento con Ricci e Forte è al Pim Spazio Scenico di Milano dal 30 aprile al 3 maggio e al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma (città da dove lo spettacolo partì sotto forma di studio nel 2009 durante la rassegna Garofano Verde) dal 18 al 30 maggio.

Ecco il video di un intervista realizzata nell’abito del Festival Omissis 09 e uno stralcio delle note di accompagnamento dello spettacolo:

Lo sguardo lisergico di Cooper si è intrecciato così con il nostro, nutrito dello stesso disagio, delle stesse mancanze, di identiche perdite. L’attesa notturna di quattro divoratori di gelato Haagen Dasz (il “Macadamia Nut Brittle” del titolo), in un reparto ospedaliero, su un aereo o in una casa dei giochi sull’albero, si materializza in un tamagotchi onirico, in cui si fanno i conti con un processo identitario che, se da una parte lascia liberi, dall’altra sviluppa un senso di estraniamento da un pianeta che ci scivola via sotto i piedi. Nella fluttuazione emotiva, privi di cintura di sicurezza, scendiamo in picchiata verso un libertinaggio imprevedibile che possa riappropriarci di un gusto, di un peso. La rumba degli strappi è iniziata; le lacerazioni segnano le figure trasformando in un incubo ad occhi aperti il sogno romantico della famiglia felice da Mulino Bianco.
Vittime, carnefici, protagonisti di questo snuff movie che la vita offre siamo noi, alla disperata ricerca di amore in un mondo impossibile: perché alla fine anche la Natura, come gli uomini, è troia e infedele. Sempre.

a cura di Andrea Pocosgnich

Questo spettacolo ha debuttato, leggi la recensione

in scena

dal 30 aprile al 3 maggio 2010
Pim Spazio Scenico [vai al programma 2009/2010 del Pim Spazio Scenico]
Milano

dal 18 al 30 maggio 2010
Piccolo Eliseo Patroni Griffi [vai al programma 2009/2010 del Piccolo Teatro Eliseo]
Roma

benvenuti produzione,
in collaborazione con garofano verde e festival internazionale castel dei mondi
presentano
macadamia nut brittle
di ricci/forte
con Anna Gualdo, Andrea Pizzalis, Giuseppe Sartori, Mario Toccafondi
movimenti scenici Marco Angelilli
style concept Simone Valsecchi
assistente regia Fausto Cabra
regia Stefano Ricci

Comments