Nel buio dell’America: al Teatro Elfo Puccini un testo di Joyce Carol Oates

nel-buio-dellamericaJoyce Carol Oates è una delle più prolifiche scrittrici americane, con più di 70 titoli solo tra i romanzi è una di quelle che punta al nobel. E’ nata nel ’38 a Lockport, ha frequentato la Syracuse University e la University of Wisconsin e ora insegna scrittura creativa alla Università di Princeton. Nella sua carriera ha attraversato diversi generi, oltre ai romanzi, ha scritto centinaia di racconti, poesie, sceneggiature, testi teatrali e saggi, in particolare sulla boxe.

Se varia è la sua produzione sfaccettato è anche lo stile che passa dal realismo al gotico, ma allo stesso tempo non è una che ha peli sulla lingua se ripensiamo alle polemiche che alcuni suoi scritti hanno creato con la famiglia Kennedy, per i modi con cui ha descritto Ted Kennedy e John F. Kennedy.

In questo spettacolo che debutterà il 7 aprile al Teatro Elfo Puccini, da sempre quelli dell’Elfo sono sensibili nel cercare drammaturgie straniere introvabili o quasi mai rappresentate in Italia, con la regia di Francesco Frongia e le interpretazione di Corinna Agustoni e Luca Toracca (e la voce registrata di Ferdinando Bruni), la Oates è autrice di “un atto unico spiazzante, un’analisi spietata della famiglia occidentale, dei luoghi comuni e dei pregiudizi su cui poggia la nostra società (dalle note di accompagnamento)”

In questo caso l’autrice mette sotto la lente d’ingrandimento non solo la famiglia americana piccolo-borghese, ma anche l’inutile superficialità dei mezzi di comunicazione. Sono loro, “i media”, che intervisteranno la coppia di genitori sul possibile omicidio perpetrato dal figlio.

in scena
dal 7 aprile al 2 maggio 2010
Teatro Elfo Puccini, Sala Bausch

Orari: mar-sab 20:30/ dom 16:00

• Prezzi: Intero euro 25 – Martedì euro 15 – giovani < 25 anni euro 16 – anziani > 60 anni euro 12.50 – gruppi scuola euro 10
• Repliche per le scuole: giovedì 22 aprile ore 15
• È valido l’abbonamento Invito a Teatro – tagliando Elfo Puccini

Nel buio dell’america – dissonanze
di Joyce Carol Oates
regia di Francesco Frongia
con Corinna Agustoni, Luca Toracca
voce registrata di Ferdinando Bruni
luci di Nando Frigerio
produzione Teatridithalia