Aspettando Godot di Lorenzo Loris al Teatro Out Off dal 7 gennaio 2010

aspettando-godot-teatro-out-off-lorenzo-loris-2010Torna a Milano a un anno dal debutto, avvenuto proprio nel gennaio dello scorso anno, Aspettando Godot, della compagnia del Teatro Out Off e torna proprio sul palco di casa, di cui inaugurerà il 2010.
Lo spettacolo con la regia di Lorenzo Loris, il quale già firmò nel 2003 Finale di partita, e le interpretazioni di Gigio Alberti (Vladimiro), Mario Sala (Estragone), Giorgio Minneci (Pozzo), Alessandro Tedeschi (Lucky) , Davide Giacometti (Ragazzo), sarà in scena per un mese, dal 7 gennaio al 7 febbraio 2010.

La messa in scena dello storico regista dell’Out Off cerca all’interno delle regole precise del testo di trovare un propria chiave di lettura:

E’ indubbio che attenendosi in modo ferreo alle regole che Beckett ci segnala si pensi di avere poca libertà di interpretazione, ma se si segue la sua gabbia di indicazioni si finisce per immagazzinare un tale bagaglio di informazioni che diventa quasi naturale costruire una regia senza dover rinunciare alla propria libertà creativa.

Quando abbiamo messo in scena “Finale di Partita” nel 2003, abbiamo cercato di tenere conto delle indicazioni introduttive al testo ma anche dell’ interesse che Beckett aveva nei confronti dei ritratti dipinti da Giorgione. Lo studio di questi quadri ci ha permesso di illuminare la scena in un modo singolare, restituendo la sensazione di trovarci di fronte a uomini immersi nell’ antro nero e buio della loro coscienza.
Questo era in linea con quello che Beckett raccontava nel testo, ma nello stesso tempo ci offriva anche un ampio margine di intervento dal punto di vista creativo. Lorenzo Loris – dalle note di Regia

Ma quale chiave di interpretazione può muovere i rapporti tra Vladimiro ed Estragone dopo mezzo secolo dal debutto del capolavoro di Godot? Chi sono i Vladimiro ed Estragone dei nostri giorni per Loris?

Nel rapporto tra Pozzo e Lucky la critica del primo dopoguerra aveva individuato il kapò aguzzino che infieriva contro l’ebreo indifeso, mentre Estragone e Vladimiro sembravano i testimoni attoniti di un orrore incommensurabile.
E in quello spazio desertificato i due “clochard” erano diventati il simbolo di un’umanità sterminata dove all’uomo non restava che attendere un domani migliore.
Dopo mezzo secolo da allora, nelle nostre metropoli multietniche “Aspettando Godot” può rappresentare l’emblema di una società in cui l’uomo vive una dimensione spersonalizzante e raggiunge il paradosso di sentirsi solo in mezzo alla moltitudine. Lorenzo Loris – dalle note di Regia

in scena
dal 7 gennaio al 7 febbraio 2010
Teatro Out Off [vai al programma 2009/2010 dell’ Out Off]
Milano

ASPETTANDO GODOT
di Samuel Beckett
traduzione Carlo Fruttero
regia Lorenzo Loris
con Gigio Alberti (Vladimiro), Mario Sala (Estragone), Giorgio Minneci (Pozzo), Alessandro Tedeschi (Lucky) , Davide Giacometti (Ragazzo)
scene Daniela Gardinazzi
costumi Nicoletta Ceccolini
consulenza musicale Andrea Mormina
luci Luca Siola
fonica e video Fabio Cinicola
foto Agneza Dorkin
Produzione Teatro Out Off

Prossime date:
10 febbraio 2010: Melzo – Teatro Tribuzio
dal 12 al 13 febbraio 2010: Piacenza – Teatro Comunale Filodrammatici
dal 16 al 21 febbraio 2010: Napoli – Nuovo Teatro Nuovo
dal 24 al 26 febbraio 2010: Mestre – Teatro Toniolo
9 marzo Padova; 10 marzo Verona; 11 marzo Belluno
12 marzo 2010: Schio – Cinema Teatro Astra
dal 16 al 20 marzo 2010: Reggio Emilia – Teatro La Cavallerizza
23 marzo 2010: Voghera – Teatro Arlecchino
25 marzo 2010: Savigliano (Torino)
dal 27 al 28 marzo 2010: Monza – Teatro Binario 7
31 marzo 2010: Saronno – Teatro Giuditta Pasta