Tre sorelle tre: al Teatro Orologio un Vaudeville di Mario Moretti

tre-sorelle-treParte da una constatazione Mario Moretti: “quando ci si imbatte in Cechov, è difficile sfuggire alla logica del paradosso”. La consapevolezza che dietro le delusioni di Irina (che si sposa nonostante non provi vero amore per il suo futuro marito), Mascia (anche lei moglie infelice) e Olga (profesoressa di ginnasio vinta dall’emicrania e incapace di corrispondere colui che la ama) ci sia anche un fondo di paradossale umorismo dal quale non si può sfuggire è l’idea con cui Moretti crea questo voudeville chiamato Tre Sorelle Tre.

Lo spettacolo, con Alessia Franchin, Tiziana Scrocca, Beatrice Gregorini e la regia di Claudio Boccaccini sarà in scena dal 27 ottobre al 15 novembre presso la Sala Grande del Teatro Orologio

Moretti spiega l’idea di sfruttare i paradossi cechoviani attraverso

la scelta di premere il pedale sulle possibilità offerte da una scrittura ricchissima di spunti musicali, di canzonette popolari, di interiezioni ritmiche, di motivi poetici canori e di filastrocche.


Ecco un piccolo spezzone
pescato da YouTube:

Cubatea srl
presenta
TRE SORELLE TRE
Vaudeville di MARIO MORETTI
liberamente tratto daTre sorelle” di Anton Cechov
con Alessia Franchin (Irina) Tiziana Scrocca (Olga) Beatrice Gregorini (Masha)
Regia CLAUDIO BOCCACCINI
Musiche ANTONIO DI POFI

in scena
dal 27 ottobre al 15 novembre 2009
Teatro Orologio – Sala Grande