Kilowatt Festival 2010: pubblicato il bando di selezione per le compagnie esordienti

kilowatt-festival-2010Non sono passati neanche tre mesi dalla fine dell’edizione 2009 di Kilowatt, ma l’organizzazione, guidata dal direttore artistico Luca Ricci, è già al lavoro per l’anno prossimo. Anche in quella che sarà l’ottava edizione (si terrà dal 23 al 31 luglio) non verranno abbandonate le buone abitudini, in questo caso direi: le ottime idee.

L’intuizione della giuria detta dei “Visionari” è una di queste, ovvero un gruppo di 15-20 persone che ha il compito di selezionare 6 nuove compagnie per il programma del Festival. I “Visionari” si riuniranno da dicembre a maggio, almeno 1 sera a settimana per visionare l’intero materiale arrivato e scegliere i 6 soggetti artistici. La sperimentazione è interessante anche perché la giuria è composta di appassionati e non di addetti ai lavori, spettatori comuni che, solo in seconda battuta, durante il festival saranno accompagnati da un gruppo di operatori e critici teatrali.

Per la selezione delle compagnie c’è tempo fino al 31 gennaio, ultimo giorno utile per inviare il materiale.
Ecco i punti principali del regolamento:

-) La selezione è destinata ai singoli artisti e alle compagnie professionali emergenti e indipendenti che operano con finalità professionali nel teatro contemporaneo e nella danza.
-) Possono partecipare tutti i singoli e i gruppi che abbiano prodotto o stiano per produrre un nuovo lavoro. Per nuovo lavoro si intende uno spettacolo presentato al pubblico nel periodo compreso tra gennaio 2009 e luglio 2010. Lavori realizzati in periodi precedenti saranno esclusi dalla selezione 2010.
-) Chi intende partecipare deve inviare per posta normale entro e non oltre il 31 gennaio 2010 (fa fede il timbro postale) la scheda di partecipazione allegata al presente bando. Contestualmente alla scheda di partecipazione o in un successivo invio, che deve essere comunque effettuato entro il 15 marzo 2010 (fa fede il timbro postale), vanno inviate due copie di un dvd contenente la ripresa video di prove, o dell’allestimento già realizzato o in via di realizzazione.
Il video deve avere una durata massima di 20 minuti e può illustrare una parte continuativa del lavoro o essere la risultante di un montaggio di vari punti dello stesso, che però consentano una comprensione del tipo di progetto teatrale che si è realizzato o si intende realizzare.
Tale materiale può essere integrato – ma non sostituito – con registrazioni audio, immagini fotografiche, pagine di testo.
La buona qualità del video, per quanto auspicabile, non costituisce elemento di giudizio.

Su http://www.kilowattfestival.it/09_regolamento.htm è disponibile il regolmento completo e la scheda di partecipazione.

All’indirizzo http://www.kilowattfestival.it/09_visionari.htm è invece possibile scaricare la scheda da compilare per essere uno dei Visionari.

Vedi anche Kilowatt Festival 2009

Kilowatt Festival 2010
23 – 31 luglio 2010