Festival Estate a Radicondoli 2009: dedicato a Nico

radicondoli-estate-festival-2009E’ iniziato anche l’Estate a Radicondoli. Un festival con una storia ventennale alle spalle che quest’anno si carica di un particolare senso nostalgico dato dall’assenza di Nico Garrone che quel festival aveva fatto crescere. Così insieme agli spettacoli il pubblico potrà ammirare alcuni video girati da Garrone che verranno proiettati nell’atrio del Palazzo Comunale dalle 16 alle 18 durante i giorni del festival. Sono video-testimonianze di importanti performance come La favola di Otello del Teatro delle Briciole e L’opera del mendicante dei Cantieri teatrali Koreja.

Ed è proprio con il ricordo di uno dei più importanti critici teatrali italiani che il festival si svilupperà per 11 giorni con un programma fitto e composto da numerosi e interessanti spettacoli. Artisti di primo piano animeranno il paese in provincia di Siena, tra i più importanti troviamo: Teatro delle Albe, Marco Baliani, Andrea Cosentino, Compagnia della Fortezza, Motus, Kinkaleri, I Sacchi di sabbia, Teatro delle Briciole, EgumTeatro (con la prima nazionale di Confessioni di una vita finita) e poi la musica di Sinenomie/Spartenza e la danza internazionale con l’Ensemble Micha van Hoecke.

Un festival insomma che, nell’affollato panorama toscano, parecchie rassegne si sono svolte in toscana da giugno e altre se ne svolgeranno, può ritagliarsi un suo spazio importante continuando nel solco delle direzioni artistiche di Nico Garrone.
Il presidente dell’Associazione culturale Radicondoli annunciando un futuro premio proprio alla memoria dello studioso recentemente scomparso lo ricorda in una nota:

Con la direzione artistica di Nico Garrone il festival di Radicondoli ha raccolto, ed evidenziato, quanto di più valido, ed esaltante, il teatro ha seminato partendo dalla Toscana: dalla comicità all’impegno, dal teatro danza al teatro al femminile, dal teatro fuori del teatro al Teatro ragazzi, dalla ricerca alla musica.

29 luglio – 8 agosto 2009
Radicondoli (Si)

Leggi il programma

www.radicondoliarte.org