Scuola dell’Opera di Pechino

scuola-delle28099opera-di-pechinoScuola dell’Opera di Pechino
una collaborazione MC93 Paris e Piccolo Tea

La quinta edizione del progetto Masterclass si segnala per un evento inedito: la collaborazione tra il Piccolo Teatro e MC93, grazie alla quale torna al Piccolo – che già l’aveva ospitata nella scorsa stagione – la Scuola dell’Opera di Pechino.
Diciassette scene e otto personaggi per raccontare in teatro una saga antichissima. Tratta dal romanzo Sul bordo dell’acqua, è una meravigliosa storia di banditi, “Robin Hood” dell’estremo oriente, fuorilegge che praticavano il culto dell’amicizia e del disinteresse, della nobiltà d’animo e dell’avventura.
Il racconto delle loro epiche avventure evoca un’altra storia, questa volta al presente, quella degli allievi della Scuola dell’Opera di Pechino che apprendono con passione un mestiere destinato a scomparire travolto dalla modernità e dalla globalizzazione.
Sul bordo dell’acqua, tra i più celebri romanzi della tradizione cinese, è la storia di una rivolta contro il potere centrale alla fine dell’Impero dei Song del nord, nel XII secolo. Innumerevoli versioni, basate su una tradizione orale, sono pervenute sino a noi, nell’arco di tre o quattro secoli. Evidentemente è impossibile mettere in scena o adattare un romanzo di 2200 pagine, ma si può restituirne il sapore attraverso alcuni personaggi chiave e il repertorio dell’Opera di Pechino. L’immagine è regina, in un lavoro di ricerca assai approfondito sul costume (materia, tintura, decorazione), la pittura, l’oggetto e anche l’immagine filmata, in diretta (calligrafia e trucco) o attraverso documenti d’archivio, lavorati con grande cura e attenzione per integrarsi perfettamente con l’arte e la tecnica dell’attore.

Teatro Strehler
dal 15 al 20 giugno 2010
Milano