Giusto la fine del mondo

giusto-alla-fine-del-mondo-luca-ronconiGiusto la fine del mondo
di Jean-Luc Lagarce
traduzione Franco Quadri
regia Luca Ronconi
scene Marco Rossi
costumi Margherita Baldoni
luci Claudio De Pace
con (in ordine alfabetico) Riccardo Bini, Francesca Ciocchetti, Pierluigi Corallo, Melania Giglio, Bruna Rossi
produzione Piccolo Teatro di Milano

Scelto nella scorsa stagione da Luca Ronconi – assieme a I pretendenti – per far conoscere la figura e l’opera di Jean Luc Lagarce, uno degli autori contemporanei più rappresentati in Francia, Giusto la fine del mondo è in scena al Teatro Grassi.
La storia di Louis, che torna a casa dopo una lunga assenza perché vuole comunicare ai familiari che sta per morire, si è drammaticamente intrecciata con la vicenda personale dell’autore, morto di AIDS a 38 anni.
Una storia dell’incomunicabilità nella quale né Louis né i suoi familiari riescono ad esprimere i propri sentimenti. Anzi, ogni dialogo si riduce a inutili tentativi di riempire il vuoto con le parole, senza che queste abbiano un senso.

Gli articoli di Teatro e Critica, che sono frutto di un lavoro quotidiano di ricerca, scrittura e discussione approfondita, sono gratuiti da 8 anni.
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci con un piccolo contributo?